Volo da Madrid a Oslo da 49€

*PREZZO FINALE PER TRATTA (include tasse, supplementi e spese di gestione).

Prenota un volo dalla Sardegna a Madrid al miglior prezzo su iberiaexpress.com
Uniamo Madrid e Oslo giornalmente con diversi orari di volo!

  • Cibo

    burdeos

    Anche se Oslo è nota per essere cara dal punto di vista gastronomico, è possibile trovare numerosi ristoranti nel centro di Oslo dove poter mangiare a meno di 20 euro. Tra i più costosi, sono annoverati i ristoranti di sushi, gastronomia francese o tradizionale. La cucina tipica norvegese si basa su alcuni tipi di pesce (trota, baccalà, salmone, aringhe e sgombro), carne di renna o agnello e dessert a base di fragole, mele e ciliegie. Il Geitost è un formaggio dolce molto noto, spesso abbinato al caffè. In caso non si voglia optare per la gastronomia tradizionale, è presente anche un'ampia offerta di piatti internazionali, dalla cucina spagnola a quella cinese e italiana.

  • Il fiume Akerselva

    cork

    Questo fiume attraversa gran parte della zona settentrionale di Oslo e gode dello status di area culturale protetta. Nasce dal Maridalsvannet, il lago più grande di Oslo, un ottimo punto di partenza per un’escursione di 8 km lungo tutto il corso del fiume. Akerselva è stata la culla dell'industrializzazione durante il XIX secolo, mentre ora è il "polmone verde" della città ed una frequentata area ricreativa, con una natura rigogliosa ed edifici moderni con impressionanti strutture architettoniche, che un tempo erano fabbriche. I sentieri lungo il fiume sono perfetti per fare una passeggiata o una corsa, in alcune zone nella parte superiore del fiume è anche possibile fare una nuotata, e sono presenti caffetterie dove ristorarsi.

  • Karl Johans

    rennes

    È l'arteria principale di Oslo, lunga quasi due chilometri, e presenta gli edifici più simbolici della città, tra questi, la Stazione Centrale, la Cattedrale del XVII secolo, il Mercato Centrale e il Parlamento. Ci sono anche palazzi molto rinomati come il Grand Hotel (aperto nel 1874) o il Continental (nel 1860), che testimoniano lo stile architettonico del XIX secolo. La prima parte del viale Karl Johans è pedonale ed è fiancheggiata da imponenti edifici ed eleganti caffetterie, in seguito si snoda tra i giardini fino a giungere alla piazza Carlo XIV. Nelle vicinanze del Giardino Botanico si trovano il Museo di Storia Naturale e il Museo Munch, che raccoglie la maggior parte delle opere dell'artista norvegese.

 

Condividi questa pagina: